Piazza Indipendenza

Alla fine di agosto 2017, la polizia sgomberava con violenza gli occupanti di un palazzo a due passi dalla stazione Termini. Famiglie migranti, con donne e bambini, rimanevano senza casa. Se ne parlava sui media di tutto il mondo.
Ma perché un rifugiato eritreo – che si trova da 10 anni a Roma – vive in una casa occupata? È un problema di “accoglienza” o di mercato del lavoro selvaggio? Abbiamo ricostruito alcune storie esemplare