Crudeli costosi inutili. Cronache dai CPR

Nell’immaginario collettivo i CPR (Centri per il rimatrio) sono luoghi crudeli ma necessari che servono a “riportare al loro paese” i migranti in eccesso o socialmente pericolosi. Nella realtà sono luoghi crudeli, dove sono violati i diritti umani. Costosi, perché ogni anno si spendono decine di milioni di euro. Inutili, perché la macchina delle identificazioni non funziona.