Presentazioni

Voi li chiamate clandestini. Raccontare gli immigrati senza documenti

02 4 2009 - 10 : 00

Università di Cosenza, Sala Stampa Aula Magna Arcavacata, Rende, Cosenza

Presentazione del libro Gli africani salveranno rosarno

Il termine "clandestini" confonde migranti e profughi, esprime diffidenza e condanna e condensa luoghi comuni su un’umanità senza volto, senza voce. Disprezzati ma necessari, aggrediti e vilipesi. Il caso-esempio di Rosarno svela il volto dell’emigrazione “dopo Lampedusa” che i telegiornali non raccontano, e che i politici preferiscono ignorare. Migliaia di immigrati vengono nella Piana, fin dal 1992, ogni inverno, per lavorare nella raccolta delle arance. Vivono nelle condizioni drammatiche denunciate dai media di tutto il mondo. Vogliono solo lavorare, ma la legge glielo impedisce.

Incontro-seminario all'Università della Calabria nell'ambito del corso "Economia, Società e Geopolitica", corso di laurea "Discipline economiche e sociali".

Presentazione del libro "Gli africani salveranno Rosarno" di Antonello Mangano.
Partecipano l'autore, Carmelo Buscema (ricercatore di Sociologia Politica), Claudio Metallo (co-autore dell'inchiesta di Presa Diretta sui migranti), Valentina Loiero (giornalista Tg5)

Questa scheda è stata letta 9735 volte