Nonostante la guerra, le istituzioni del Nord Est parlano di opportunità di investimento in Libia. L’approccio è sempre quello neocoloniale: trovare un regime stabile che garantisca gli affari nazionali.

    Libia

    Libia, “caos e opportunità” è il titolo di un incontro organizzato dalla Camera di Commercio di Gorizia. L’approccio è il solito: l’Università di Trieste ricorda il “legame indissolubile” tra i due paesi, il vice – sindaco di Tripoli spiega le opportunità nella situazione attuale e gli altri parlano di “ruolo strategico e stabilizzazione”.

    Parole ricorrenti che segnano la continuità nell’approccio con le ex colonie: fare affari e trovare un’autorità (di qualunque tipo) che li garantisca.

    Nel frattempo due italiani che lavoravano nel paese sono stati sequestrati.

    La notizia del convegno di Gorizia sulla stampa libica

    Questa storia è stata letta 1682 volte