Le inchieste sulle donne rumene abusate nelle campagne del ragusano e le reazioni suscitate. Dalle interrogazioni parlamentari fino all’incontro in Prefettura

    vittoria_serre

      Le inchieste

    Violentate nel silenzio dei campi a Ragusa
    Il nuovo orrore delle schiave rumene

    Cinquemila donne lavorano nelle serre della provincia siciliana. Vivono segregate in campagna. Spesso con i figli piccoli. Nel totale isolamento subiscono ogni genere di violenza sessuale. Una realtà fatta di aborti, “festini” e ipocrisia. Dove tutti sanno e nessuno parla

    Leggi sull’Espresso

     

    “Se tua moglie non sta con me non vi pago”
    Rumene nel ragusano tra ricatti e soprusi

    Dopo la nostra inchiesta sulle violenze sessuali nelle campagne ragusane, il territorio si mobilita. Padre Beniamino: “Mi accusano di rovinare il paese, ma non posso tacere”. Le aziende si difendono. Troppi sapevano e hanno taciuto. Ci sono denunce di donne che risalgono a quattro anni fa. Cadute nel vuoto
    Leggi sull’Espresso

    Sicilia, sulle schiave romene
    si muove il Parlamento

    Dopo l’inchiesta dell’Espresso, due interrogazioni parlamentari sul caso delle immigrate dalla Romania violentate e seviziate. Avviato in prefettura a Ragusa l’iter per un protocollo d’intesa che coinvolgerà anche gli agricoltori. E la stampa della Romania si interessa al caso
    Leggi sull’Espresso

    Videoinchiesta / «La situzione è gravissima, adolescenti violentate e costrette ad abortire»

    Prosegue il nostro viaggio nell’inferno delle campagne vicino a Ragusa. “Mia moglie ha subito continue molestie dal padrone” racconta un uomo alle nostre tecamere. Gli operatori delle Onlus sono stati minacciati. E le interruzioni di gravidanza sono in aumento: “In ospedale arrivano delle bambine, quindicenni che dopo l’intervento abbandonano i figli”

    Guarda sull’Espresso

    Schiave romene: i diplomatici dell’Est incontrano il Prefetto di Ragusa

    Il caso sollevato dall’Espresso arriva in Romania. Il Ministero degli Affari Esteri risponde che mancano “segnalazioni delle vittime”. Le braccianti “sentite” dai carabinieri nelle serre

    Leggi sull’Espresso

    Il contesto

    Le serre del ragusano, frutto di un mondo senza diritti

    Dobbiamo contestualizzare il dramma delle donne rumene di Vittoria. Andare oltre lo scandalo. Abbiamo di fronte una forma estrema di sfruttamento che ci riguarda tutti. Come un virus, lo schiavismo si è esteso in modi imprevedibili. Ma senza diritti, c’è solo il ricatto e l’orrore

     

    Reazioni istituzionali

    Deputati SEL

    Deputati PD

    Incontro col Prefetto di Ragusa

    Radio e tv

    Il caffé di RaiUno, minuto 14:20

    RadioUno, Restate scomodi del 3 ottobre 2014

    Ascolta la puntata

    Questa storia è stata letta 4854 volte