La diplomazia italiana sta lavorando a favore dell’Eritrea per “reinserirla quale attore responsabile e fondamentale della comunità internazionale nelle dinamiche di stabilizzazione regionale”.
Purtroppo il dittatore Isaias Afewarky è la principale causa della diaspora dei suoi connazionali. E la maggior parte dei migranti che arriva in Italia sono eritrei.
Come affrontare il problema rafforzando la causa. Per poi lamentarsi che “non possono venire tutti qui”.
Fondamentale articolo su Migreurop  (con ricostruzione degli accordi precedenti con altri paesi).
La pagina Facebook dell’Osservatorio sull’esternalizzazione delle frontiere

 

 

Sull'autore

Redazione terrelibere