Honduras: destituito responsabile migrazione per visti illegali

  Il direttore dell’ufficio per le migrazioni dell’Honduras, Ramón Romero, è stato destituito “a causa della comprovata violazione dei procedimenti stabiliti per il rilascio dei visti” d’ingresso nel Paese.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Il ministero dell’Interno di Tegucigalpa precisa che il licenziamento del dirigente è stato deciso dopo indagini condotte da ispettori dello stesso dicastero comprovanti che “nel caso di un gruppo di persone di origine colombiana, il direttore per le migrazioni e gli stranieri non ha rispettato le procedure previste”.

I colombiani, 14 persone a quanto pare, sarebbero entrati in Honduras nel maggio 2004 con un volo privato e avrebbero ottenuto il visto d’ingresso nonostante fossero parenti del narcotrafficante honduregno Ramón Matta, condannato negli Stati Uniti dove sta scontando il carcere a vita.

Altra imputazione a carico dell’ex-direttore dell’ufficio per le migrazioni, sulla quale starebbe indagando anche la Procura generale dello Stato, è aver rilasciato illegalmente passaporti a cittadini africani, cubani, cinesi e libanesi, che avrebbero poi fatto uso dei documenti per recarsi negli Stati Uniti.

[LL] – HONDURAS 30/4/2005

 Questa storia è stata letta 1734 volte

Il libro
Lo sfruttamento nel piatto
La filiera agricola e le vite di chi ci lavora
Leggi »

Lo sfruttamento nel piatto

Ricominciano le presentazioni del libro! Resta aggiornato per conoscere le prossime date



Lo sfruttamento nel piatto