Secondo quanto rivela il Washington Post, detenuti a Guantanamo denunciano abusi sessuali ricevuti durante gli interrogatori da donne in divisa.

     

Secondo una nuova inchiesta del Pentagono, che si basa su documenti desegretati, donne in divisa avrebbero commesso abusi sessuali sui detenuti di Guantanamo. Lo rivela il quotidiano americano Washington Post.

Almeno otto detenuti, attraverso documenti o tramite i loro avvocati, hanno accusato le donne che conducevano gli interrogatori di aver violato tabù sessuali della religione musulmana.

Tra le accuse – afferma il giornale – contatti corpo a corpo e approcci fisici provocatori. L`inchiesta del Pentagono sui sistemi detentivi americani e sulle pratiche degli interrogatori non è stata resa pubblica, ma un funzionario anonimo del Dipartimento della Difesa, sostiene che nel rapporto vengono confermate le accuse dei detenuti.

Usa, 10.2.2005

Sull'autore