Un giudice federale degli Stati Uniti ha dichiarato l`incostituzionalitá dei tribunali militari per i prigionieri detenuti nella base navale di Guantanamo (isola di Cuba), con l`accusa di legami con il terrorismo internazionale.

     

“I tribunali speciali che esaminano lo status di combattenti nemici detenuti nella base statunitense di Guantanamo sono incostituzionali”, ha dichiarato il giudice Joyce Hens Green. Chiamato a decidere sul ricorso presentato dai legali di alcuni detenuti (attualmente 550 provenienti da circa 20 paesi stranieri), il giudice federale ha spiegato che i diritti dei prigionieri presenti a Guantanamo sono protetti della Costituzione degli Stati Uniti.

“I procedimenti avviati dal Governo per affermare che i demandanti sono combattenti nemici soggetti ad una detenzione a tempo indeterminato, violano i diritti dei prigionieri”, si legge ancora nel dispositivo emesso dal giudice Joyce Hens Green.

Il Pentagono aveva deciso di creare un anno fa i tribunali militari, a seguito della decisione della Corte Suprema statunitense di autorizzare i detenuti della base di Guantanamo a ricorrere in sede giudiziaria per ottenere la scarcerazione.

Redazione Terrelibere.org

Sull'autore