Caracas richiama ambasciatore in Colombia

  Tensione tra Venezuela e Colombia dopo la cattura di Rodrigo Granda, rappresentante delle FARC. Granda sarebbe stato catturato in territorio venezuelano da agenti della sicurezza e trasferito in Colombia in cambio di una ‘ricompensa’ del governo di Alvaro Uribe.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Sale la tensione tra Venezuela e Colombia, dopo la cattura di Rodrigo Granda, considerato il ‘ministro degli Esteri’ delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc), avvenuta a Caracas il 13 dicembre scorso: il governo di Caracas ha ordinato l’arresto di otto militari della Guardia nazionale e richiamato per consultazioni il suo ambasciatore a Bogotá, Carlos Santiago Ramirez, dopo l’ammissione del ministro della Difesa colombiano, Jorge Uribe, di aver pagato una somma di denaro, non meglio precisata, per l’arresto di Granda.

“Quello che è accaduto in Venezuela è un vero e proprio sequestro, organizzato già da tempo dai nostri vicini con la partecipazione di funzionari colombiani” ha detto il vice-presidente José Vicente Rangel, aggiungendo: “Si è trattato di una violazione della nostra sovranità nazionale da parte di agenti della forze dell’ordine colombiani, a cui hanno partecipato anche esponenti della forza pubblica venezuelana”.

Inizialmente, la polizia colombiana aveva riferito che la cattura di Granda era avvenuta a Cúcuta, capitale del dipartimento colombiano di Norte de Santander: il presidente venezuelano Hugo Chávez aveva smentito la notizia, precisando invece che l’arresto aveva avuto luogo a Caracas e ingaggiando un acceso ‘botta-e-risposta’ con le autorità colombiane. Il ministro Uribe era stato costretto a rettificare, dichiarando che Granda in effetti era stato fermato in territorio venezuelano e di seguito trasferito a Cúcuta, in cambio del pagamento di una ‘ricompensa’ ad agenti della sicurezza venezuelani. [FB]

Venezuale 14/1/2005

 Questa storia è stata letta 1647 volte

Il libro
Lo sfruttamento nel piatto
La filiera agricola e le vite di chi ci lavora
Leggi »

Lo sfruttamento nel piatto

Ricominciano le presentazioni del libro! Resta aggiornato per conoscere le prossime date



Lo sfruttamento nel piatto