Yvan Sagnet ha guidato il primo sciopero dei braccianti stranieri nelle campagne del Sud. «La lotta dell`Ikea riguarda tutti i lavoratori, italiani e stranieri», dice. «Le condizioni di lavoro si degradano ogni giorno. Dobbiamo puntare a un lavoro sano, altrimenti questo Paese non avrà futuro». In molti casi la lotta contro il razzismo è il secondo problema, qui si tratta di diritti e dignità per tutti.

     

Scritto da Redazione terrelibere

Sull'autore