Cie e Cara istruzioni per giornalisti. Workshop gratuito a Bologna il 18 febbraio

Raffaella Cosentino
  Proseguono gli incontri di formazione per giornalisti “CIE e CARA – Istruzioni per l`uso ?” a cura della campagna LasciateCIEntrare in collaborazione con la Federazione nazionale della stampa italiana e l`Ordine nazionale dei Giornalisti. Prossimo appuntamento a Bologna il 18 febbraio.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Dopo il successo della campagna con la rimozione del divieto di accesso alla stampa a tutti i centri per migranti, dal dicembre 2011 i giornalisti possono di nuovo chiedere l`autorizzazione ai prefetti per visitare i centri di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) e i centri di identificazione e di espulsione (Cie), che sono invece dei luoghi di detenzione amministrativa. 

 

Ecco un esempio delle cose che possono succedere un Cie, alcune storie relative solo al 2011: 

 

Una ragazza bolognese di 14 anni è stata reclusa per sbaglio. Leggi: http://it.notizie.yahoo.com/bologna-adolescente-fugge-di-casa-si-finge-tunisina-192924480.html

 

La storia di Adama, che ha denunciato le violenze da parte del compagno e invece di essere protetta è stata rinchiusa nel Cie di Bologna: http://bologna.repubblica.it/cronaca/2011/11/30/news/adama_uscita_dal_cie_ora_sar_protetta-25877039/#commenta

 

La storia che ha fatto il giro del mondo: Winny e Nizar. Lui tunisino rinchiuso nel Cie (ora dismesso) di Trapani Chinisia (costruito su una pista dell`aeroporto) e la moglie olandese incinta che cerca di liberarlo (Nizar aveva un visto Schengen e non doveva stare in un Cie): http://fortresseurope.blogspot.com/2011/10/lamore-ai-tempi-della-frontiera-winny-e.html

 

I giornalisti che vogliono partecipare all`incontro possono dare conferma ai contatti indicati 

Cordiali saluti, 

Raffaella Cosentino per LasciateCIEntrare 

 

LasciateCIEntrare

“CIE e CARA – Istruzioni per l’uso ?”

Incontro di formazione ed approfondimento con i giornalisti

 Bologna – 18 febbraio 2012 – ore 9.30

 

Ordine dei Giornalisti dell`Emilia-Romagna
Strada Maggiore 6 – 40125 – Bologna
Tel.: +39 051 235461

 

Programma del workshop

 

INTRODUZIONE E SALUTI

 

09,30           Accoglienza e registrazione

 

09,45           Saluto di apertura da parte di Serena Bersani – Associazione Stampa Emilia Romagna e da parte di Gerardo Bombonato, presidente Ordine dei Giornalisti Reggio Emilia

 

10,00           Gabriella Guido – campagna LasciateCIEntrare –  Brevi cenni della campagna realizzata nel 2011, la mobilitazione, l’abrogazione della Circolare n. 1305, lo sviluppo della fase di informazione e sensibilizzazione in Italia e la rete a livelo europeo

 

10,15           Cécile Kyenge Kashetu – portavoce nazionale PRIMO MARZO e referente per la campagna LasciateCIEntrare a livello europeo

                   Comunicato da parte dei Garante dei Diritti dei Detenuti sui CIE nella Regione Emilia Romagna

 

FORMAZIONE

 

10,30           CARTA DI ROMA – Filippo Miraglia

 

10,45           Alessandra Ballerini – Avvocato ASGI – Normativa in tema di espulsione e detenzione amministrativa (testo unico, regolamento     di attuazione, Cedu e direttive); Normativa in tema di diritto di asilo, protezione e Art. 18; Diritti Umani inviolabili e casi si inespellibilità; informazioni sui singoli centri e sulle realtà che lavorano sul territorio, enti gestori e regolamenti

 

11,30           Nazzarena Zorzella – ASGI  Bologna

                   Andrea Ronchi – Avvocato – CGIL Bologna

 

INTERVENTI

 

12,00           Riccardo Bottazzo – Giornalista

                  Gabriele Del Grande – Giornalista (collegamento via Skype)

                  Video intervista con Adama Kebe,  a cura di Migranda

                  Carla Martini –  testimonianza volontaria  all`interno del Cie di bologna ( SOS Donne)

 

13,00           Apertura a domande, interventi e dibattito

 

13,30           Chiusura dei lavori

 Questa storia è stata letta 3239 volte

Il libro
Lo sfruttamento nel piatto
La filiera agricola e le vite di chi ci lavora
Leggi »

Lo sfruttamento nel piatto

Ricominciano le presentazioni del libro! Resta aggiornato per conoscere le prossime date



Lo sfruttamento nel piatto