Notizie

Niscemi, consegna del bene confiscato alla mafia

Domenica 9 agosto concerto dei Modena City Ramblers. Il giorno dopo consegna ad una associazione locale dell`immobile confiscato alla stidda. L`obiettivo è farne un B&B ed incoraggiare lo sviluppo locale

     

Scritto da Ufficio Stampa Comune di Niscemi

Due giornate per l’antimafia. Si terrà a Niscemi domenica dalle ore 22,00 il concerto dei Modena City Ramblers, presso via Madonna. I Modena sono impegnati in una serie di concerti dal titolo: “Onda Libera”, organizzati appunto con l’associazione di don Ciotti per raccontare, attraverso la musica, tutte le terre che stanno lottando contro le mafie.

“Abbiamo scelto questo gruppo – dice Nunzio Pardo assessore alla legalità- per l’importante percorso che stanno avviando nelle terre che sono state confiscate ai mafiosi. Per questa ragione, inoltre, i Modena City Ramblers saranno testimonial della consegna del bene confiscato alla mafia”.

Il passaggio del bene confiscato a Vincenzo Di Pasquale, stiddaro del clan Russo, si terrà lunedì alle ore 10,00 in contrada Apa e sarà dato momentaneamente alla Prociv di Niscemi. “Il bene-continua il primo cittadino Giovanni Di Martino – momentaneamente sarà gestito dalla Prociv, siamo in attesa di finanziamenti che serviranno a farne un B&B, dato che la mia città non possiede molte strutture ricettive. Con il concerto dei Modena City Ramblers vorremmo parlare di antimafia con il linguaggio dei giovani, per dire che combattere le mafie è un valore condiviso”.

Sull'autore

Antonello Mangano

È autore di ricerche, inchieste e saggi sui temi delle migrazioni e della lotta alla mafia. Fondatore di “terrelibere.org”, ha scritto i libri "Gli africani salveranno Rosarno" (terrelibere.org 2009), “Gli africani salveranno l’Italia” (Rizzoli 2010), "Voi li chiamate clandestini" (manifestolibri 2010), "Zenobia" (Castelvecchi 2013). Ha collaborato con MicroMega e Repubblica.it. Attualmente scrive per l'Espresso.