Dopo la denuncia della famiglia di Emanuele Patanè, dottorando deceduto a soli 29 anni per un tumore al polmone, la Procura di Catania apre un nuovo fascicolo nell`indagine sui rifiuti tossici nell`edificio 2 della Cittadella: omicidio e lesioni colpose i reati ipotizzati. Intanto altre undici persone si sono rivolte a Santi Terranova, legale dei genitori del ragazzo

    Questa storia è stata letta 6736 volte