Avviati i lavori di ampliamento del Canale di Panama

Celine Camoin
Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on whatsapp
Sono iniziati con una cerimonia in grande stile diretta dal presidente Martin Torrijos, i lavori di ampliamento dello strategico canale di Panama, una delle più importanti vie commerciali del pianeta.

L’allargamento del canale – avviato dopo i fuochi d’artificio con una potentissima detonazione che ha fatto saltare parte di una collina – permetterà alla fine dei lavori, tra circa sette anni, il transito di navi più grandi tra l’Atlantico e il Pacifico.

“Sono fiero dei piani di espansione” ha detto Torrijos alla presenza dell’ex-presidente statunitense Jimmy Carter, firmatario nel 1977 insieme a Omar Torrijos, padre dell’attuale presidente, degli accordi sulla progressiva restituzione del canale a Panama, avvenuta il 31 dicembre 1999.

L’espansione della rotta, tramite la creazione di una terza via di navigazione, è stata approvata attraverso un referendum popolare nell’ottobre 2006. Circa il 5% del commercio mondiale attraversa gli 80 chilometri dello stretto, gestito dall’Autorità del canale di Panama (Acp), un’entità indipendente; la maggior parte della popolazione del paese (tre milioni di abitanti) lavora attorno alle sue attività.

La sovranità sul canale, costruito dagli americani tra il 1904 e il 1914, fu al centro di accese dispute tra Washington e Panama dalla fine della seconda guerra mondiale fino all’intesa del ’77.

[CC] – PANAMA 3/9/2007

 Questa storia è stata letta 2718 volte

Il libro / Lo sfruttamento nel piatto
La filiera agricola e le vite di chi ci lavora
Leggi »

Lo sfruttamento nel piatto

Tra breve riprenderanno le presentazioni del libro. Resta aggiornato per conoscere le prossime date



Lo sfruttamento nel piatto