Repubblica Dominicana: il piombo avvelena i bambini di Haina

Agenzia Misna
  Oltre il 91% dei bambini di Haina, città portuale della Repubblica Dominicana ritenuta uno dei dieci posti più inquinati del mondo, ha nel sangue livelli di piombo eccessivamente elevati a causa della presenza di un impianto per il riciclaggio di batterie per auto usate, chiuso una decina di anni fa ma mai ‘neutralizzato’ e tuttora estremamente pericoloso per la salute della popolazione.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

La vicenda, riproposta in questi giorni da un’approfondita inchiesta dell’emittente televisiva araba ‘Al Jazeera’, è nata quando la compagnia Metaloxa ha aperto nel 1979 l’impianto di riciclaggio in questa città di oltre 100.000 abitanti a circa 15 chilometri dalla capitale Santo Domingo, in teoria tra le più ricche del paese a causa delle attività portuali e della presenza di centinaia di industrie, ma in realtà abitata in prevalenza da famiglie povere.

Dopo varie proteste la Metaloxa ha chiuso l’impianto, interrato le batterie e serrato il luogo con una porta di metallo, ma le piogge hanno scavato varchi nel terreno e la miseria ha spinto molti a scavare per portarsi via qualsiasi tipo di metallo da rivendere, compreso il cancello che impediva l’ingresso. A tutt’oggi molti bambini, per ignoranza o mancanza di controllo da parte dei genitori, si introducono nel sito per giocare.

Le conseguenze sono purtroppo sotto gli occhi di tutti: con nel sangue livelli di piombo cinque volte più alti di quelli consentiti, numerosi bimbi e adolescenti restano intossicati e sperimentano gravi forme di infiammazione al cervello, da cui derivano serie difficoltà di apprendimento (per esempio a 12 anni non sanno leggere né scrivere), disturbi alla vista e, in alcuni casi, demenza irreversibile.

Per il momento la questione resta aperta e lo stesso ministero dell’ambiente, nato solo pochi anni fa, stenta a farsi carico del caso in maniera adeguata.

[CO] – REPUBBLICA DOMINICANA 22/6/2007

 Questa storia è stata letta 2271 volte

Il libro
Lo sfruttamento nel piatto
La filiera agricola e le vite di chi ci lavora
Leggi »

Lo sfruttamento nel piatto

Ricominciano le presentazioni del libro! Resta aggiornato per conoscere le prossime date



Lo sfruttamento nel piatto