Prodotti dalla locale Cosmos, abbasseranno del 50% il costo delle cure.

     

Dopo il Sudafrica, adesso anche il Kenya inizierà a produrre in proprio medicinali anti-Aids `generici` in sostituzione di quelli coperti da brevetto molto più costosi e da importare dall`estero.

La Cosmos, società farmacologica keniana, ha infatti ottenuto i permessi necessari (inclusa la licenza da una grossa multinazionale inglese) per iniziare la produzione di antiretrovirali.

L`azienda keniana ha fatto sapere che nelle prossime due settimane inizierà la produzione di zidovudine e larnivudine, o una combinazione di entrambi, che verranno poi commercializzati in Kenya ma anche in altri cinque Paesi dell`Africa orientale.

Il direttore della Cosmos, Prakash Patel, ha spiegato che i costi delle cure dipenderanno dai livelli di produzione, ma indiscrezioni giornalistiche riferiscono già che una cura mensile a base delle medicine prodotte in Africa verrà a costare almeno la metà dei 38 dollari attuali. Secondo le stime tra il 6 e il 7% dei 32 milioni di abitanti del Kenya è contagiato dal virus dell`Hiv. [MZ]

Misna, 23/9/2004

Sull'autore

Antonello Mangano

È autore di ricerche, inchieste e saggi sui temi delle migrazioni e della lotta alla mafia. Fondatore di “terrelibere.org”, ha scritto i libri "Gli africani salveranno Rosarno" (terrelibere.org 2009), “Gli africani salveranno l’Italia” (Rizzoli 2010), "Voi li chiamate clandestini" (manifestolibri 2010), "Zenobia" (Castelvecchi 2013). Ha collaborato con MicroMega e Repubblica.it. Attualmente scrive per l'Espresso.