Sei africani sono morti oggi nell’ennesimo tentativo di scavalcare la doppia recinzione che separa il territorio del Marocco dalla enclave spagnola di Melilla.

     

Scritto da Francesca Belloni

Lo riferisce l’agenzia ‘Afp’ citando fonti del ministero dell’Interno di Rabat secondo le quali le forze di sicurezza marocchine sono intervenute esplodendo colpi di arma da fuoco contro una folla di circa un migliaio di clandestini che tentava di superare la barriera.

“Di fronte alla violenza inaudita degli assalitori, spinti dalla forza della disperazione, la polizia ha legittimamente difeso le sue postazioni e sei migranti hanno trovato la morte” hanno riferito le stesse fonti.

Aggiungendo: “Alcuni sono stati uccisi da proiettili, altri sono rimasti schiacciati nella ressa”. Si è trattato del sesto ‘assalto’ negli ultimi 9 giorni alle enclaves spagnole di Mellilla e Ceuta, l’unica frontiera terreste tra l’Europa e l’Africa; giovedì scorso in un episodio simile a Ceuta erano rimasti uccisi cinque africani.

[FB] – SPAGNA 6/10/2005

Sull'autore