Con un comunicato il Comitato clandestino rivoluzionario indigeno – Comando generale dell`Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale sospende l`allerta rossa in Chiapas, Messico. Il territorio liberato puè essere nuovamente visitato dai gruppi di appoggio internazionali. Appello al sostegno di progetti nei Caracoles.

     

Messico, 11 luglio 2005

Al popolo del messico:

ai popoli del mondo:

fratelli e sorelle:

Primo. – Conclusa la consultazione interna i cui risultati sono già stati resi noti, l`Ezln ha deciso di sospendere l`allerta rossa in vigore dallo scorso 19 giugno 2005 nelle comunità indigene zapatiste.

Secondo. – A partire dal giorno 15 luglio del presente anno, riapriranno i Caracoles di La Realidad, Roberto Barrios, Oventik, Morelia e La Garrucha e riprenderanno le loro attività, nelle rispettive sedi, le diverse Giunte di Buon Governo.

Terzo. – Riapriranno anche gli uffici dei Consigli dei Municipi Autonomi Ribelli Zapatisti in tutto il territorio zapatista e si riattiveranno i servizi di educazione, così come le cooperative ed altri servizi.

Quarto. – Gradualmente, si andranno normalizzando le attività civili in tutto il territorio.

Quinto. – Come risultato della riorganizzazione interna zapatista, ci saranno alcuni cambiamenti nei caracoles. Per esempio, mentre nelle Giunte di Buon Governo ci saranno quelli che sono stati nominati dai Consigli Autonomi per questo ruolo, nella cosiddetta “commissione di vigilanza” ora ci saranno compagni e compagne come basi di appoggio che prenderanno conoscenza di coloro che arrivano, dei problemi per i quali chiedono appoggio o soluzione, dei progetti che si propongono, degli appoggi ed aiuti umanitari destinati alle comunità indigene, e delle decisioni prese dai membri della Giunta di Buon Governo. Queste commissioni di vigilanza informeranno i marez e le basi di appoggio affinché tutti siano informati, valutino le cose e dicano se sta bene o no, quello che si decide e si fa. Oltre agli uffici della Giunta di Buon Governo e di quelli della commissione di vigilanza, ci sarà una sede per la cosiddetta “commissione di informazione”. Questa commissione si incaricherà di assistere le persone che vengono a chiedere informazioni e spiegazioni sul Movimento Zapatista, la sua storia e la sua lotta.

Sesto. – Questi cambiamenti avverranno poco a poco e, sicuramente, provocheranno alcuni ritardi e un po` di confusione, e per questo chiediamo la comprensione che la vostra nobiltà ha già dimostrato in precedenza.

Settimo. – Invitiamo la società civile nazionale ed internazionale a riprendere, a partire dal 15 luglio, i suoi contatti, visite e progetti nei Caracoles e con le Giunte di buon Governo e marez in tutto il territorio zapatista.

Tutti saranno benvenuti.

Democrazia! – Libertà! – Giustizia!

Dalle montagne del sudest messicano.

Comitato clandestino rivoluzionario indigeno – Comando generale dell`Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale

Messico. Luglio 2005

(Traduzione Comitato Chiapas “Maribel” – Bergamo)

Sull'autore