Sono almeno otto, sei militari e due civili, le vittime di un nuovo attacco perpetrato dai ribelli maoisti nei pressi del villaggio di Narke, 120 chilometri a est della capitale Kathmandu.

     

Le autorità locali hanno riferito che i ribelli hanno teso un’imboscata all’automezzo nascondendosi sul ciglio della strada e aprendo il fuoco al suo passaggio.

I feriti sarebbero una ventina, quasi tutti soldati. Si tratta del secondo attentato contro un autobus di linea in meno di una settimana: lunedì scorso nei pressi del villaggio di Madi,nel distretto meridionale di Chitwan, un pullman con a bordo decine di civili è saltato su una mina collocata dai ribelli uccidendo 39 persone e ferendone una settantina.

Un “gesto inumano”, lo ha definito il segretario generale dell’Onu Kofi Annan, che ha chiesto la cessazione immediata di “queste tattiche assolutamente condannabili che espongono i civili al pericolo nel conflitto nepalese”.

[FB] – NEPAL 11/6/2005

Sull'autore