Diritti indigeni

Nicaragua: governo distribuisce terre a comunità indigene

  Sono stati necessari più di 100 anni di richieste, proteste e recriminazioni, dalla fine del 19° secolo, per arrivare alla storica consegna, nella Regione Autonoma dell’Atlantico Nord (Raan), in Nicaragua, dei certificati di proprietà terriera a circa 35.000 persone appartenenti alle etnie Mayangnas e Miskitas.
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

I beneficiari appartengono a 85 comunità collocate in cinque territori indigeni diversi, per un’estensione di circa 3.536 chilometri quadrati.

I primi ad avvantaggiarsi del provvedimento sono stati, ieri, gli indigeni della zona di Waspám, circa 500 chilometri a nord-est di Managua, dove si è recato in viaggio per l’occasione il presidente Enrique Bolaños.

La zona interessata dalla distribuzione di terre è molto rilevante dal punto di vista naturalistico poiché è proprio qui che corre il Corridoio biologico mesoamericano, proclamato nel 1997 dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (Unesco) patrimonio mondiale dell’umanità.

[LL] – NICARAGUA 25/5/2005

 Questa storia è stata letta 2433 volte

La Spoon River dei braccianti

Il libro
La Spoon River dei braccianti

Otto eroi, italiani e no, uomini e donne.
Morti nei campi per disegnare un futuro migliore. Per tutti.
Figure da cui possiamo imparare, non da compatire.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Laterza editore

Lo sfruttamento nel piatto

Le filiere agricole, lo sfruttamento schiavile e le vite di chi ci lavora


Nuova edizione economica a 11 €

Lo sfruttamento nel piatto

Ricominciano le presentazioni del libro! Resta aggiornato per conoscere le prossime date