Sarebbero almeno una decina le vittime di tre giorni di scontri tra comunità rivali nella regione di Dosso, 140 chilometri a est della capitale Niamey.

     

Lo ha riferito ieri la radio nazionale nigerina, precisando che tra giovedì e sabato scorsi, gruppi di agricoltori stanziali della zona hanno attaccato alcuni accampamenti di allevatori di bestiame Peuls, sembra in rappresaglia per l’aggressione subita da uno dei membri della loro comunità.

Una trentina di persone è stata arrestata dalla gendarmeria che ha aperto un’inchiesta per chiarire la dinamica dell’accaduto e perseguire i responsabili.

La convivenza tra agricoltori e allevatori in Niger è stata spesso segnata da conflitti, principalmente legati al possesso delle terre. L’episodio più grave si era verificato nell’ottobre del 1991, quando un centinaio di Peuls rimasero uccisi in un attacco condotto da una comunità di contadini nella regione di Maradi, 500 chilometri a est della capitale.

[FB] – NIGER 9/5/2005

Sull'autore