In coincidenza con un`intensa attività di forze navali e aeree statunitensi lungo le coste somale, 20 “marines” sono sbarcati nel Somaliland, territorio da tempo auto-proclamatosi indipendente, per compiervi un’azione antiterrorismo.

     

L`operazione militare statunitense è una delle maggiori tra quelle condotte nella regione da quando, nel 2002, è stato costituito il comando speciale del Corno d`Africa a Gibuti.

Secondo testimonianze raccolte dai mezzi d’informazione, i militari delle forze speciali, approdati sulle spiagge del nord-ovest della Somalia, sono andati in giro nei pressi del piccolo villaggio di pescatori di Maydh mostrando foto segnaletiche di non meglio identificati “terroristi”.

Fonti diplomatiche occidentali dell`area si sono dette sorprese della zona teatro dell`operazione, visto che la regione del Somaliland è ritenuta relativamente sicura rispetto al resto del Paese dove invece da tempo si susseguono indiscrezioni relative alla presenza di possibili gruppi terroristici di un certo rilievo.

[MZ] – SOMALIA 6/5/2005

Sull'autore