Peggiora la crisi umanitaria nel dipartimento di Antioquia: una bomba in discoteca lascia 5 morti e un centinaio di feriti

     

Almeno cinque persone sono morte e 93 sono rimaste ferite in un attentato dinamitardo avvenuto in una discoteca di Apartadó (dipartimento di Antioquia, nordest della Colombia). Secondo fonti della polizia locale, la bomba è stata introdotta poco prima della mezzanotte di sabato scorso nel locale ‘La Barra Cervecera’, che in quel momento era pieno di gente. Quattro persone sarebbero morte sul colpo, una quinta dopo essere stata ricoverata in ospedale, ma alcune fonti giornalistiche locali parlano anche di un sesto deceduto.

I feriti (82 secondo alcuni bilanci, 93 per altri) hanno riportato in maggioranza lesioni non gravi. Secondo il sindaco del municipio, Fidel Banguero, “per le caratteristiche dell’attentato, si presume che gli autori siano le Farc, Forze armate rivoluzionarie della Colombia”, principale gruppo guerrigliero del Paese latino-americano.

Il segretario del governo di Medellín (capitale di Antioquia), Jorge Mejia Martinez, ha denunciato l’accaduto, sottolineando che il suo dipartimento è stato preso di mira, soprattutto di recente, dagli attacchi delle Farc.

Sull'autore