Archiviato come: sigonella

Sigonella-09-03-2014

A Gela archeologia fa rima con guerra

Storia di un archeoclub che, tra le tante “campagne per la conoscenza, salvaguardia e conservazione dei beni culturali”, ha organizzato una visita a Sigonella per contraccambiare la partecipazione Usa al 70° anniversario dello sbarco anglo-americano sulle coste di Gela, poi contestato dai No Muos. “Le guerre le studiamo come fossero archeologia militare” è la spiegazione del presidente Nuccio Mulè.

Da Sigonella a Bengasi, il commando che doveva salvare l`ambasciatore

Nelle ore convulse dell`attacco al consolato USA a Bengasi, un commando di pronto intervento ha viaggiato per l`Europa, passando per Sigonella. Nonostante la breve distanza, un`ora circa di volo, è arrivato quando era troppo tardi. Nei dispacci segreti degli USA, preoccupazione per la violazione della sovranità libica ma non di quella italiana. Il Parlamento conosce le attività militari straniere sul nostro territorio?

Gli aerei spia senza pilota fanno base a Sigonella

I primi droni Global Hawk sono atterrati pochi giorni fa nella base americana di Sigonella, sempre più postazione avanzata per la sorveglianza elettronica di un’area geografica molto vasta, da Gibilterra all’Afghanistan, coprendo l’intero continente africano fino all’Oceano Indiano. Silenzio assoluto delle autorità italiane: sul ruolo dell`Italia rispetto ai paesi sorvegliati e sul pericolo di aerei radiocomandati a terra per il traffico civile.

NATO’s AGS programme signature finalised

The 15 nations participating in NATO’s Alliance Ground Surveillance (AGS) programme have completed the signature process of the Programme Memorandum of Understanding (PMOU). This is a significant step towards realizing this essential operational capability for NATO.

Il giallo di Sigonella, 24 ore per un inganno

Il libro “Il mistero di Sigonella” di Roberto Pennisi, allora magistrato a Siracusa, ripercorre i misteri delle 24 ore in cui, secondo l`opinione corrente, l`Italia non si piegò agli Usa e Craxi tenne testa a Reagan. In realtà la legge non fu applicata, ad esempio non furono perseguiti gli americani responsabili di dirottamento aereo. Ma se l’Italia fosse stata davvero autonoma, nessun Paese straniero si sarebbe permesso di violare il nostro territorio in armi

MUOS: corteo in Contrada Ulmo sabato 23 maggio alle 10

Un corteo contro l’installazione dell’antenna statunitense Muos a Niscemi in contrada Ulmo. Si terrà sabato 23 maggio alle ore 10,00. La manifestazione partirà alle 10,00 da contrada Apa e proseguirà fino a contrada Ulmo dove è presente la base americana.

MUOS: i dati Arpa sono preoccupanti

Il comune di Niscemi dichiara già “preoccupanti” i dati forniti dall`ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente) sulla zona dove dovrebbe sorgere il MUOS e chiede che entri personale tecnico nominato dai Comuni. Intanto – delle quattro centraline installate – due di queste hanno raggiunto i valori di attenzione per l’esposizione all’inquinamento elettromagnetico. Sono circa 40, infatti, le antenne già esistenti

5,153 letture