Archiviato come: outsider_art

OOA Osservatorio Outsider Art. La rivista

Tutti i numeri di OOA, la rivista dedicata alla «storia dell’arte senza storia», sono scaricabili gratis in formato PDF. Pubblicata dall’Università di Palermo, parla degli artisti irregolari che creano per passione e follia

Compulsivi, analfabeti, geniali. Un osservatorio per gli artisti siciliani “outsider”

Bentivegna scolpì migliaia di teste nei pressi di Selinunte. Cammarata passò cinquant`anni ad abbellire la propria casa-baracca con sculture alla Gaudì. Gambino disegnava con la biro sulla carta con cui avvolgeva i semi di zucca abbrustoliti del suo chiosco. Apprezzati all`estero, derisi e incompresi a casa propria. Molte loro opere sono state distrutte. Adesso l`Università di Palermo lancia un osservatorio per gli artisti marginali, perché siano valorizzati – e non rimpianti – anche in patria.

Il cavaliere di Maregrosso. Arte outsider sepolta dall`asfalto

Il cavalier Giovanni Cammarata (così lo nominò il popolo per celebrare le sue abilità) passò la vita ad aggiungere sculture alla sua casa – baracca di Maregrosso, quartiere degradato che nonostante il nome chiude lo guardo allo Stretto di Messina con orrendi capannoni, discariche, cantieri abbandonati. “Non rompete le opere di notte”, scrisse ai vandali. Ancora non sapeva che avrebbero distrutto la sua opera per farci il parcheggio di un supermercato.

4,142 letture