Archiviato come: globalizzazione

Come affittare un freelance da un continente all’altro. Online e a basso costo

Si chiamano oDesk, Getacoder, Elance. Sono piattaforme nate per il lavoro informatico in rete. Gli iscritti sono milioni. Ogni giorno le aziende americane pubblicano migliaia di offerte di lavoro. Sono soprattutto gli indiani ad aggiudicarsele, guadagnando dollari senza emigrare. Tutte le attività si svolgono a distanza con l`uso di software di videoconferenza. Ma il modello si estende anche in Italia. E potrebbe costringere i lavoratori (anche autori di contenuti giornalistici) a un`asta al ribasso.

Prove (conclamate) di dittatura finanziaria

Quando si tratta di imporre politiche di riordino dei conti pubblici con manovre recessive del tipo lacrime e sangue, i tempi di decisione, in nome dell’emergenza, sono assai rapidi. Quando si tratta, invece, di coordinare politiche di intervento a sostegno dell’indebitamento degli stati colpiti dalla speculazione, allora i tempi si allungano a dismisura.

Global Contractors crescono

E’ stato pubblicato anche quest’anno dalla rivista statunitense ENR (Engineering News Record) il report sui Top 225 Global Contractors impegnati nel campo delle grandi infrastrutture. In tempo di crisi, aumentano i fatturati delle imprese impegnate nelle grandi opere. In particolare si afferma il modello della partnership tra pubblico e privato. Impennata degli investimenti in Africa. Per le italiane, la Libia è il nuovo eldorado…

6,691 letture