Archiviato come: chiesa

6930635092_f3bef585e0

Le colpe della Chiesa nel genocidio del Rwanda

A marzo la Corte d’Appello di Roma ha negato l’estradizione di Jean-Baptiste Rutihunza, un sacerdote accusato di gravissimi crimini nell’ambito del genocidio in Rwanda. È solo la punta dell’iceberg di decine di casi che coinvolgono uomini di Chiesa. Sempre, puntualmente, protetti

“Santo? Dubito”, rispondiamo alle critiche sulla nostra iniziativa

Il libro elettronico sulla beatificazione di Giovanni Paolo II ha avuto molti consensi e qualche critica. Il lavoro della redazione di Adista, va chiarito, non ha un taglio scandalistico ma squisitamente politico. Contesta la linea adottata da Wojtyla che ha portato la Chiesa verso il conservatorismo. E che ha prodotto repressione del dissenso e immoblismo nei confronti della società.

Santo dubito. Wojtyla beato a tempo di record

Pellegrini in bilico tra sacro e profano. L`ultimo miracolo: «Santo subito!» chiedevano gli striscioni e gridavano i papaboys, i neocatecumenali, i giovani focolarini e del Rinnovamento. Ratzinger beatifica il suo predecessore. Immagine di un papato che santifica se stesso per rafforzare la centralità di Roma

`Santo? Dubito.` Una lettura critica del pontificato di Giovanni Paolo II

On line il nuovo libro elettronico di terrelibere.org a cura della redazione di Adista. Anno per anno, nome per nome, tutti i dati e gli eventi, i fatti e i misfatti, le contraddizioni e le ombre di un pontificato controverso. Tutto quello che non avete mai letto sui media cattolici (e nemmeno su quelli laici), ma che avreste voluto sapere su Karol Wojtyla…

Lucano, sindaco di Riace: “Mineo? Un lager”

E` il giudizio del primo cittadino reso noto a livello mondiale da Wim Wenders per la solidarietà mostrata verso i migranti sul progetto del comune in provincia di Catania. Riace annuncia la disponibilità ad accogliere i profughi dal Maghreb.

Chiesa di frontiera. Casa Rut: strade di liberazione

La sartoria etnica neWhope, a Caserta, è un piccolo strumento di «economia solidale dove i percorsi di integrazione si sono rivelati vincenti rispetto a quelli repressivi». Casa Rut, è un «luogo di accoglienza e una possibilità concreta di riscatto per coloro vogliono lasciare la strada».

Il fango di Messina è il laboratorio della Shock Economy

Dopo l`ennesima alluvione, andrebbe messo in discussione il modello di gestione del territorio, l’aggressione cui è stato sottoposto, la cementificazione, l’annullamento dei torrenti, l’abbandono delle coltivazioni, le speculazioni edilizie, l’assalto alle colline. Invece prevale ancora la politica dei disastri e delle emergenze. Anche perché è diventato l`unico modo per ottenere fondi pubblici.

Chiesa e sindaci, pensiero comune: “I giornalisti rovinano l’immagine”

A un anno di distanza dal summit di `ndrangheta ripreso dall`operazione “Crimine”, c`è chi propone che le celebrazioni al santuario di Polsi vengano interrotte o che ci sia un segno tangibile di rottura. Chiesa e sindaci, nei fatti, fanno quadrato. Il problema sono i giornalisti. L`obiettivo diventa la difesa di una fantomatica “immagine”. “A noi non importa se a Polsi avvengono summit di mafia”, dice il vescovo.

3,481 letture