Il libro che ha raccontato il meccanismo criminale nei cantieri dell’autostrada più importante del Sud Italia

1664918625
«È inutile stabilire se Zenobia sia da classificare tra le città felici o tra quelle infelici. Non è in queste due specie che ha senso dividere le città, ma in altre due: quelle che continuano attraverso gli anni e le mutazioni a dare la loro forma ai desideri e quelle in cui i desideri o riescono a cancellare le città o ne sono cancellati». Italo Calvino, Le città invisibili

Lavori eterni, incidenti mortali, operai deceduti e ben undici inchieste della magistratura sulla “signoria territoriale” della ‘ndrangheta. Un libro che racconta il meccanismo criminale che decide sui cantieri dell’autostrada più importante del Sud Italia.

Lungo la Salerno-Reggio Calabria c’è chi corre e chi guadagna “appaltando con lentezza”. Corrono le imprese dei subappalti e soprattutto gli operai. Lavorano a qualunque ora, senza protezioni e senza badare agli straordinari.
Allora è facile cadere nel cemento e morire soffocati, perdere la vita fulminati da un cavo elettrico o schiacciati da un rullo per l’asfalto.

Nessuno, però, protesta. Il terrore è il filo rosso di questa vicenda. Solo il dominio basato sul terrore può permettere ingiustizie così evidenti. Non solo la paura di perdere il lavoro ma il timore che determinano i boss assunti nei cantieri. Ci troviamo di fronte a una gestione mafiosa della forza lavoro con l’imposizione di veri tributi e l’annullamento del conflitto sindacale e dei diritti.

Il giornalista Antonello Mangano racconta il “sistema A3”, che non è solo un problema calabrese. Il modello si estende verso Nord. I rapporti tra clan e imprese nati in Calabria si sono riprodotti tali e quali in zone fino a poco tempo fa immuni dal problema. Un testo che fonde il lavoro giudiziario alla pura narrazione, grazie a testimonianze inedite di persone rimaste invischiate nell’ingranaggio mafioso.
Prefazione di Giovanni Tizian.

  • Versioni disponibili: carta | ePub | mobi (Kindle) | Pdf
  • Autore: Antonello Mangano
  • ISBN: 9788876158506
  • Pagine (versione PDF/carta): 152
  • Editore: Castelvecchi
  • Collana: Rx
  • Anno: 2013

Indice del libro

Prefazione
Il laboratorio del rapporto mafia-imprese di Giovanni Tizian
Introduzione
Il cimitero dei desideri
Le mele marce
Infiltrazione o signoria territoriale?
Undici più una
Imprese e lavoro
Le conseguenze del danno
Il ritardo come metodo
La «linea della palma» sale lungo le autostrade
Il viaggio
Bibliografia

Puoi anche comprare questo libro nella tua libreria preferita

 

 

Anteprima

Clicca in basso per leggere una parte del libro


Vuoi approfondire il tema del razzismo?

Sull'autore

Antonello Mangano

È autore di ricerche, inchieste e saggi sui temi delle migrazioni e della lotta alla mafia. Fondatore della casa editrice “terrelibere.org”. E’ autore dei libri "Gli africani salveranno Rosarno" (terrelibere.org 2009), “Gli africani salveranno l’Italia” (Rizzoli 2010) e "Voi li chiamate clandestini" (manifestolibri 2010), "Zenobia" (Castelvecchi 2013). Collabora con MicroMega, Repubblica.it, L'Espresso.

Commenta

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi rimanere aggiornato su questo libro e sulle altre pubblicazioni? Iscriviti qui.

Contattaci

Vuoi contattare l'autore, organizzare una presentazione o comunicarci qualcosa? Compila il modulo.