Notizie in evidenza

cover_lampedusa-m

Uno spettacolo che può finire. Lampedusa, il Truman Show

I disperati. Le carrette del mare. L’esodo biblico. I clandestini. Gli sbarchi. E l’onnipresente invasione. Nel corso degli anni Lampedusa è diventato un luogo dell’immaginario. Il vocabolario dei media, sempre identico. Gli allarmi dei politici, falsi e strumentali.
Così sono stati spostati milioni di voti in dieci anni. Raccontando un soggetto televisivo. E ignorando la realtà

Nomadi per decreto

Chiamiamo nomadi quelli che non vogliono spostarsi. Cambiano casa quando li sgomberiamo. Vogliono viaggiare tutti gli altri, ma glielo impediamo. Quelli che voglioni curarsi, amare, conoscere un pezzo di mondo diverso. Paradossi di un mondo in cui i luoghi comuni prendono il posto della realtà

I festini agricoli

Provincia di Ragusa, serre a perdita d’occhio e latitudine a sud di Tunisi. Buona parte dei pomodori che arrivano sulle nostre tavole si produce qui. Magrebini e rumeni lavorano nelle serre. D’estate diventano forni. Pieni di veleno. Uomini e donne. Vi sento distratti. Diritti sul lavoro, un argomento noioso. Se invece vi parlo di pomodorini, sesso e aborti? Ecco, ora vi sento più attenti. E cosa sono i “festini agricoli” nelle campagne?

Furore

Contadini in crisi. Migranti alla ricerca di condizioni migliori. Scioperi, paghe da fame e caporali. Razzismo e assistenza. Non sono le campagne italiane di oggi. È un libro del 1939 che parla degli Stati Uniti. Quando la povertà estrema era mitigata dalle politiche di Roosvelt

Sicilia, ancora violenze sui migranti. Casi isolati o intolleranza?

In tutta la Sicilia orientale continui episodi di violenza ai danni di richiedenti asilo. Minori insultati a Portopalo, un’aggressione a Palagonia, sputi e insulti ad Aci Sant’Antonio. Persino un’auto fatta esplodere a Messina. Secondo molti sono casi isolati. Ma ormai troppo numerosi per fare finta di niente

Allarme tubercolosi, paura e ignoranza. MSF contro Grillo

Medici Senza Frontiere ribatte all’allarme del Movimento 5 Stelle sulle malattie portate dai migranti. Se esiste un rischio per la salute della popolazione, è rappresentato dall’esclusione sociale. No a paura e ignoranza. Nessun caso Ebola. E la tubercosi in Italia c’era già. Tutti i nuovi arrivati sottoposti a screening sanitario

Incastrati. I rifugiati nei campi di pomodoro di Foggia

Sono richiedenti asilo, diniegati, ricorrenti e persino rifugiati col permesso di soggiorno in tasca. Dovrebbero essere protetti, invece rischiano la vita nei campi di pomodoro. Dallo Stato ai caporali, il sistema d’accoglienza italiano fornisce braccia in quantità inesauribile. E l’Europa li ha incastrati nei nostri confini