I grappoli del furore

Furore

Contadini in crisi. Migranti alla ricerca di condizioni migliori. Scioperi, paghe da fame e caporali. Razzismo e assistenza. Non sono le campagne italiane di oggi. È un libro del 1939 che parla degli Stati Uniti. Quando la povertà estrema era mitigata dalle politiche di Roosvelt

Sicilia, ancora violenze sui migranti. Casi isolati o intolleranza?

In tutta la Sicilia orientale continui episodi di violenza ai danni di richiedenti asilo. Minori insultati a Portopalo, un’aggressione a Palagonia, sputi e insulti ad Aci Sant’Antonio. Persino un’auto fatta esplodere a Messina. Secondo molti sono casi isolati. Ma ormai troppo numerosi per fare finta di niente

Allarme tubercolosi, paura e ignoranza. MSF contro Grillo

Medici Senza Frontiere ribatte all’allarme del Movimento 5 Stelle sulle malattie portate dai migranti. Se esiste un rischio per la salute della popolazione, è rappresentato dall’esclusione sociale. No a paura e ignoranza. Nessun caso Ebola. E la tubercosi in Italia c’era già. Tutti i nuovi arrivati sottoposti a screening sanitario

Incastrati. I rifugiati nei campi di pomodoro di Foggia

Sono richiedenti asilo, diniegati, ricorrenti e persino rifugiati col permesso di soggiorno in tasca. Dovrebbero essere protetti, invece rischiano la vita nei campi di pomodoro. Dallo Stato ai caporali, il sistema d’accoglienza italiano fornisce braccia in quantità inesauribile. E l’Europa li ha incastrati nei nostri confini

Raffineria di Gela

Chimica verde. La ricetta di Renzi per la Raffineria

Visita lampo di Renzi a Gela. Per discutere della Raffineria. Il presidente del Consiglio porta avanti la linea dell’Eni. “La priorità è quella di difendere l’investimento legato alle energie come chimica verde e bio-energie”. In pratica un lasciapassare per la riconversione alle condizioni del colosso a sei zampe

Mineo. Se i migranti non ci fossero bisognerebbe importarli

È ormai la prima industria del territorio. Con un budget per i prossimi tre anni di 97 milioni di euro. Mineo ospita il più grande Cara d’Europa. Quattromila migranti per circa 500 posti di lavoro. È gestito da “Casa della Solidarietà”: una ditta di costruzioni di Parma, cooperative locali, comitato della Croce Rossa e il soggetto che gestiva il centro di Lampedusa

Occupy Muos. In Sicilia fermate le antenne della guerra globale

Un manovratore virtuale in Virginia. Quarantasei antenne a Niscemi, sud della Sicilia. Aerei senza pilota che si alzano da Sigonella. Un drone che bombarda in Medio Oriente. Non è un videogioco, ma lo scenario di guerra pronto per essere attuato dagli Stati Uniti. Interrotto per qualche giorno da uomini e donne disarmati