Notizie

Rosarno, dove tutto è emergenza

Quando i braccianti erano del luogo, il poeta siciliano Ignazio Buttita li chiamava jurnateri, manciapicca, dorminterra. Parole adatte a chi vive nella baraccopoli nutrendosi solo di arance. L`ambulatorio mobile di Emergency li assiste, mentre i cumuli di spazzatura ricordano anche le emergenze locali. Eppure cambiare è possibile. Chi è assunto in regola affitta un normale appartamento e promuove un`altra agricoltura.


Scritto da Antonello Mangano

Sull'autore

Antonello Mangano

È autore di ricerche, inchieste e saggi sui temi delle migrazioni e della lotta alla mafia. Fondatore della casa editrice “terrelibere.org”. E’ autore dei libri "Gli africani salveranno Rosarno" (terrelibere.org 2009), “Gli africani salveranno l’Italia” (Rizzoli 2010) e "Voi li chiamate clandestini" (manifestolibri 2010), "Zenobia" (Castelvecchi 2013). Collabora con MicroMega, Repubblica.it, L'Espresso.