La filiera globale

Da Salerno a Roma via Inghilterra. Il viaggio assurdo di un barattolo di pomodori

Perché un barattolo di pelati comprato nel centro di Roma riporta la scritta “Importe d`Italie”? “E` verosimile che sia stato venduto a un grossista inglese”, dice la ditta che li ha confezionati. Dall`estero sarebbe tornato in Italia. Il giro d`Europa per spostarsi da Salerno alla capitale. Le scatole di metallo viaggiano liberamente, i migranti africani che fanno la raccolta in Puglia no. E il doppio concentrato italiano venduto a prezzi stracciati distrugge le economie dei loro paesi.

È autore di ricerche, inchieste e saggi sui temi delle migrazioni e della lotta alla mafia. Fondatore della casa editrice “terrelibere.org”. E’ autore dei libri "Gli africani salveranno Rosarno" (terrelibere.org 2009), “Gli africani salveranno l’Italia” (Rizzoli 2010) e "Voi li chiamate clandestini" (manifestolibri 2010), "Zenobia" (Castelvecchi 2013). Collabora con MicroMega, Repubblica.it, L'Espresso.

Contatta l'autore

Ti potrebbe interessare anche: