Video. Migranti in Calabria tra mafia e sfruttamento

Indiani di Locri. Vivere e lavorare a casa della `ndrangheta

Il tempio Sikh di Locri è un pezzo di Punjab in Calabria, un punto di ritrovo per gli indiani del luogo. Due di loro hanno denunciato aggressioni razziste da parte di una banda di giovani calabresi e hanno fatto arrestare un ragazzo minorenne appartenente a una famiglia mafiosa. Poi, come segno di riconoscenza e di pace verso la città, i giovani aggrediti hanno ristrutturato gratuitamente la cappella del cimitero. Riprese e montaggio di Massimiliano Ferraina.

Ti potrebbe interessare anche: