La campagna `Quattro per cinque`. Storie allucinanti di giornalisti sfruttati

Un incubo vissuto in silenzio

Per molti è un sogno coltivato fin dall`infanzia. Ma a un certo punto diventa un incubo vissuto in solitudine. La chiamano gavetta. A volte diventa stage. Infine un faticoso e costosissimo hobby. Articoli scritti e non pubblicati, “errori di comunicazione” con le redazioni, contributi “autopagati”, vero e proprio sfruttamento. Anche da parte di agenzie umanitarie e piene di buoni sentimenti. Tre testimonianze.

Ti potrebbe interessare anche: