Inchiesta

Calabria. Viaggio nella regione-discarica

Un paese dove si muore di tumore, in silenzio. Un terreno destinato all’apicoltura biologica accanto ad un discarica tossica. Rifiuti sotterrati vicino la pista dell’aeroporto, seppelliti nei muri delle scuole, accumulati accanto ai centri abitati, depositati nei pressi delle falde acquifere. Nel porto di Gioia Tauro arrivano 72 tonnellate di batterie israeliane. In quello di Vibo Marina i residuati del petrolio nigeriano. Eternit, pet-coke, resti di animali. E scorie radioattive, almeno in tre siti. Viaggio in una regione-discarica: come la Campania, forse peggio della Campania

Ti potrebbe interessare anche: